Scoprire Edimburgo in un weekend

Edimburgo è la meta perfetta per un piacevole weekend in Europa.
E’ una città interessante e vivace dove potrete scoprire scorci mozzafiato, luoghi di rilevanza storica, ma anche pub e intrattenimenti per le vostre serate.

Grazie ai numerosi collegamenti e alle distanze contenute, Edimburgo si visita facilmente.

In un weekend è possibile vedere la maggior parte dei luoghi di interesse.

Dall’aeroporto

Raggiungete la città dall’aeroporto con il comodo Airlink 100 (autobus a 2 piani) o con il tram, leggermente più costoso, ma più rapido.

Dove dormire

La maggior parte dei luoghi di interesse sono dislocati tra la Old Town e Queen Street. Per cui, se volete ottimizzare gli spostamenti, potete pernottare in questa zona. I punti di riferimento per cercare un hotel sono: Royal Mile, Waverly Station, Princes Street.

Alcuni hotel consigliati in queste zone:

Motel One Royal Mile

Premier Inn Princes Street

Stay Edinburgh Royal Mile

North Bridge Loft

Se cercate delle sistemazioni più economiche potete invece spostarvi verso Haymarket. E’ una zona meno centrale, ma comodamente raggiungibile con numerosi mezzi pubblici o con una passeggiata. E’ inoltre vicino al West End, per cui ottima se siete a Edimburgo per vedere qualche spettacolo teatrale.

Tune Hotel Haymarket

Itinerario: Edimburgo in 3 giorni
1° giorno

Appena arrivati vi consiglio, per orientarvi, una passeggiata in Princes Street. Durante la passeggiata potrete ammirare lo Scott Monument e rilassarvi nei Princes Street Gardens.

Salite fino a Calton Hill, a cui si accede tramite una scalinata dalla strada.

Da qui potrete vedere un panorama della città, dove riconoscerete il castello di Edimburgo e Princes Street stessa. Potrete vedere la città estendersi verso il mare e, se il tempo è bello, potrete addirittura scorgere i ponti del Forth.

A Calton Hill si trovano inoltre il celebre Nelson Monument e il National Monument of Scotland, costruito sullo stile greco.

Tornando in città, scendete in Andrew’s Square e passeggiate in George Street dove noterete il prestigioso The Dome, se volete fermarvi a prendere un tè in un’atmosfera lussuosa.  Oppure prendere una birra al The Standing Order, un pub non eccezionale dal punto di vista culinario, ma suggestivo in quanto ricavato in una ex-banca.

Da qui potete cenare in uno dei numerosi ristoranti e pub tra George Street e Rose Street.

Oppure recarvi nel West End di Edimburgo per una serata a teatro.

2° giorno

Dedicate la mattinata al Castello di Edimburgo, uno dei luoghi più affascinanti della città e che vi impegnerà per qualche ora. Prendete l’audioguida che vi guiderà a scoprire la storia ed i segreti del Castello. Informatevi anche sugli eventi che svolgono ogni giorno all’interno, interessanti e piacevoli, ancora di più se fuori fa freddo! 😉

Anche affacciandovi dalle mura del castello è possibile fotografare scorci bellissimi della città.

Rimanete nel castello o nelle vicinanze per le ore 13, quando viene sparato il “One o’clock gun”. Tranne la domenica, ogni giorno un cannone all’interno del castello spara un colpo. Un’usanza rimasta tutt’oggi che i locali usano per segnare l’ora.

old town edimburgoConclusa la visita, scendete per il Royal Mile, il cuore della Old Town. Sul Royal Mile troverete la Cattedrale di St. Giles, nonché numerosi pub e negozi da scoprire.

Una delle specialità scozzesi è senz’altro il Whisky. Quale occasione migliore per dedicare il pomeriggio per saperne qualcosa in più o per una degustazione?

Edimburgo offre diverse possibilità. Sul Royal Mile trovate la famosa The Scotch Whisky Experience. Adatta anche ai neofiti, potrete scoprire come viene prodotto il Whisky oppure dilettarvi in degustazioni.

In alternativa, potete prenotare una visita presso una delle distillerie della zona, alcune addirittura con servizio di navetta.

Vi consiglio comunque una passeggiata sul Royal Mile e al castello anche di sera, per vederne l’illuminazione.

E perché no, unirvi ad uno dei tour a piedi, per scoprire gli angoli segreti (e inquietanti) della città.

Potreste infine cenare in uno dei caratteristici pub sul Royal Mile. Ad esempio vi consiglio: The World’s End e The Royal McGregor.

3° giorno

A seconda della vostre preferenze e del tempo a disposizione, potete dedicare l’ultima parte del weekend alle seguenti attrazioni.

Se siete appassionati della storia reale, potete visitare Holyrood Palace, la residenza scozzese della Regina. Particolarmente suggestiva la camera di Mary, regina di Scozia.

Se volete fotografare gli ultimi panorami, potete salire all’Arthur Seat, la collina dietro Holyrood Palace, da cui si ha la vista più aperta sulla città. Tenete conto che salita è piuttosto faticosa, soprattutto in caso di fango.

Se la Scozia vi ha affascinato, potete visitare il National Museum of Scotland, gratuito, come il resto dei musei statali.

Quando andare

christmas market edinburghEdimburgo è una città vivace, per cui vi sono eventi che la rendono interessante in ogni momento dell’anno. Da Hogmanay per l’inizio dell’anno, ai Festival estivi. Il mio periodo preferito però, sia per il tempo più freddo, ma meno piovoso, sia per l’atmosfera è quello natalizio. Per cui il mio suggerimento è di visitare Edimburgo da fine novembre a inizio dicembre, per godere delle luci natalizie e del Christmas Market.

Buon viaggio!